Home Corso Unitre A.A. 2010/2011 Psicologia, Arte, Società (introduzione al corso)
Psicologia, Arte, Società (introduzione al corso)

 

La Psicologia, ossia la scienza dei processi psichici, definita da Nietzsche "matrice e madre" di tutte le scienze e arti, in origine legata alle università e agli istituti di ricerca, si è sempre più' avvicinata alla realtà sociale, offrendo una chiave esplicativa di molti fenomeni della vita collettiva. Interviene in molti campi del sapere e ha perfezionato gli strumenti di indagine su componenti nuove : il consumismo e il mercato, le leggi dell'economia e la globalizzazione, le dinamiche interne alle istituzioni e il potere.

Nei media si registra la presenza pressoché quotidiana di esperti del settore, chiamati a commentare i fatti di cronaca, rosa o nera (vale la pena a questo proposito rilevare che gli esperti che popolano i salotti televisivi spesso non sono riconosciuti come tali dai rispettivi ordini professionali).

Nell'ambito dell'associazione psicoanalitica sembra oggi più vivo che mai l'interesse per i problemi legati e alla società e all' etica. Considerevole è l'impegno di ricerca e la tensione intellettuale all'analisi e allo smascheramento dei  “miti di oggi”, nei loro effetti sulla psiche e sulla vita di relazione. Vi è in questo senso sinergia con quelle componenti del mondo della cultura e dell'arte che con strumenti e linguaggi diversi, ma straordinariamente efficaci - il linguaggio per immagini del cinema, ad esempio - mirano a stimolare l'attività riflessiva e la capacità critica. L'espressione artistica, l'arte figurativa, la poesia e la letteratura sono da sempre materia di indagine psicologica. Jung sosteneva che anche se non possiamo spiegare compiutamente i meccanismi della creatività umana, tuttavia siamo in grado di far luce su due componenti fondamentali: la struttura psicologica dell'opera d'arte e le condizioni psicologiche che creano un artista. Freud e Jung hanno dato a questo proposito il loro specifico contributo, arricchito ulteriormente dagli altri esponenti del movimento psicoanalitico.

Viceversa, la psicoanalisi ha fortemente influenzato la vita culturale e artistica del nostro tempo: Breton nel suo manifesto dichiarava che il Surrealismo intendeva essere innanzitutto uno strumento di conoscenza e si proponeva di raggiungere una migliore comprensione dell'essere umano attraverso l'esplorazione del mondo sommerso rivelato dalla psicoanalisi. L'arte moderna, definita "immaginativa" dallo storico dell'arte Kuhn, non ha più la finalità di descrivere la realtà, ma piuttosto ne fornisce la rappresentazione simbolica: come la psicoanalisi, è alla ricerca di senso, vuole produrre senso, un senso che non può più essere esclusivamente individuale. Arte e psicologia sono oggi indirizzate alla creazione/decodificazione dei segni e dei simboli della nostra vita individuale e collettiva.


Il corso è suddiviso in due parti. La prima, di carattere teorico, comprende i seguenti interventi :
 

ETICA ED ESTETICA NELLA SOCIETÀ DI OGGI            Dott. Angelo Moroni
PSICOLOGIA E MASS-MEDIA                                    Dott. Vittorio Boni

QUANDO IL DISTURBO PSICHICO FA SPETTACOLO     Dott: Lorenzo Restani

LA PSICOLOGIA GUARDA ALL'ARTE                         Dott: Grazia Mazzola

PSICOANALISI E CINEMA                                          Dott. Gabriele Casali


Nella seconda parte verranno illustrate tecniche di trattamento psicologico ispirate all'espressione creativa e artistica:

      MUSICOTERAPIA, ARTETERAPIA                                Dott. Alessandra Prasciolu

      LO PSICODRAMMA                                                    Dott. Cinzia Corona